Text Size
Domenica, Maggio 27, 2018


Edizioni Scientifiche Calabresi

In Primo Piano

IL CONSIGLIERE COMUNALE

Libro PonteCarlo Ponte

"Il Consigliere Comunale"

Candidatura – Svolgimento mandato - Cessazione
(aggiornato con i Decreti Legislativi n. 353/2012 e n. 39/2013)

Carlo Ponte, Vice Prefetto emerito, è nato ad Altomonte (CS) il 27 novembre  1945, risiede a Rende.

Laureato in Scienze Politiche ed in Giurisprudenza, abilitato all’esercizio della professione forense, iscritto al Foro di Cosenza, Revisore Ufficiale dei Conti, è profondo conoscitore degli enti locali per avervi operato, prima, per oltre dieci anni ed amministrato, poi, in qualità di Commissario prefettizio, numerosi Comuni della provincia, tra i quali Cosenza (sub-commissario), Castrovillari (sub-commissario), Cassano allo Ionio, Corigliano Calabro, Paola, Bisignano, Cariati, Cetraro, Comunità Montana  Alto Tirreno  di  Verbicaro  ed  altri.

Quale esperto di Finanza degli Enti Locali è stato Commissario Liquidatore di Comuni dissestati.

Ha presieduto Commissioni di accesso presso enti locali, al fine di verificare infiltrazioni e condizionamenti di tipo mafioso.

Nel ruolo di Vice Prefetto, è stato responsabile di tutte le consultazioni elettorali (politiche, amministrative, regionali, provinciali, comunali, europee e referendarie) svoltesi nella provincia di Cosenza a partire dagli anni novanta e sino al 30 giugno 2010.

Tuttora presiede la  Commissione  Elettorale  Circondariale di Castrovillari.

Foto di copertina: Altomonte, Sala Consiliare - Purificato : L’emigrazione, particolare

Guida Pratica da porre a disposizione di tutti coloro che ricoprono, ovvero hanno intenzione di ricoprire, la gravosa attività di amministratore locale, alla luce dei Decreti Legislativi 31 dicembre 2012 n. 235 (G.U. n. 3 del 4.1.2013) e  8 aprile 2013 n. 39 (G.U. n. 92 del 19.4.2013), che hanno riscritto le disposizioni normative, riguardanti gli amministratori locali, in materia di incandidabilità, il primo, e di inconferibilità e  incompatibilità, il secondo.

Vengono presi in esame, dapprima, fase per fase,  gli adempimenti che, secondo le normative vigenti - non sempre rinvenibili in un T.U. -  debbono essere svolti, da chi si vuole candidare a consigliere comunale,  partendo dalla convocazione dei comizi, per poi approfondire le fattispecie relative alle cause ostative alla assunzione della carica ovvero allo svolgimento del mandato, una volta effettuata la convalida degli eletti.

Viene, inoltre, trattato lo status degli amministratori locali con particolare riguardo ai diritti e doveri dei consiglieri.

La Guida, infine, contiene  la modulistica da utilizzare  al momento della presentazione della candidatura, per come prevista dal Ministero dell’Interno, nonché una serie di quesiti trattati dallo stesso M.I.,  nonché la principale giurisprudenza formatasi, con riguardo alle fattispecie trattate.

Notizie Giuridiche